L’Associazione Istruzione Famigliare (LAIF)

L’Associazione Istruzione Famigliare (LAIF)

Istruzione parentale, una scelta consapevole

Sabato 23 Novembre presso La Casa della Musica – Auditorium

Sabato 23 Novembre L’Associazione Istruzione Famigliare (LAIF) interverrà sul tema della Istruzione parentale, una scelta consapevole.

LAIF: L’Associazione per l’Istruzione Familiare , si è costituita nel 2017 per rispondere alla necessità di accrescere e consolidare la cultura di questa modalità di apprendimento ed educazione, oltre che per istituire un organo rappresentativo e legalmente riconosciuto per le famiglie. Significativa l’attività di dialogo con le istituzioni, perseguita in questi anni con incontri con gli uffici scolastici provinciali e regionali soprattutto del Nord Italia, Lombardia, Piemonte, Emilia Romagna, Veneto oltre che con il MIUR nella sede centrale di Roma. Inedito e fortemente caratterizzante, il lavoro di LAIF, per delineare i contorni concettuali dell’istruzione famigliare, e per individuare modalità coerenti e consone di rapporto tra istituzioni e famiglie. In questo senso LAIF sta promuovendo l’avvio di sperimentazioni con istituti comprensivi ed amministrazioni locali. L’associazione svolge azione di cooperazione e di solidarietà verso le famiglie che si trovano a dover sostenere controversie legali per causa della scelta di fare istruzione parentale e/o per motivazioni ad essa correlate. LAIF è aperta, libera, apartitica e aconfessionale; è gestita in termini democratici da organi legalmente definiti in quanto associazione culturale senza fini di lucro.

INTERVENTI

Sara Contavalli: “In principio erano i genitori

La maternità come processo di definizione identitaria: la negazione sociale del valore del parto come primo tassello della costruzione dell’identità materna. La prima ferita e il concetto del continuum: la separazione naturale della diade madre – bambino e la sua perpetrazione culturale. Il riconoscimento delle competenze materne e il diritto alla responsabilità genitoriale. Come doula il mio sguardo professionale è rivolto soprattutto alla madre, ma abbraccia l’intera famiglia: dal concepimento fino a tutto il primo triennio è la madre, e il suo benessere, il perno intorno al quale ruota il processo di ridefinizione della famiglia. Quanto più saranno instaurati rapporti di fiducia e sostegno ai bisogni della madre, quanto più saranno instaurate dinamiche positive nello sviluppo dell’intero sistema famigliare, quindi sociale. Come mamma homeschooler ritengo che l’essere umano sia in perpetuo apprendimento, ed auto apprendimento, dal concepimento all’ultimo respiro. Poter osservare con uno sguardo consapevole lo sviluppo dei propri figli nei primi tre anni di vita, gli anni riconosciuti dal mondo scientifico come fondamentali nella formazione dell’essere umano, è un dono che ciascun genitore dovrebbe poter fare a sé, alla propria famiglia e alla società.

Giulia Pecis Cavagna: L’istruzione parentale nell’evoluzione degli stili di apprendimento: un’esperienza durata sette anni

Narrazione della nostra esperienza e cioè quella di genitori che hanno accompagnato la propria figlia in questo viaggio al termine del quale sono emersi pensieri, idee, riflessioni ed altro ancora.

Alessandra Smania: “La narrazione come canale di apprendimento

Dalla nascita dell’umanità, la narrazione orale è parte centrale della vita quotidiana come veicolo di sapienza e conoscenza. Riscoprirla oggi, sia in forma orale che scritta, come pratica giornaliera in famiglia e nei vari contesti educativi, la rende fonte privilegiata di scoperte, apprendimento e multidisciplinarietà. Essa rafforza inoltre il legame affettivo tra generazioni diverse, base dell’apprendimento stesso per i più giovani.

Sergio Leali:” La famiglia protagonista di una scelta consapevole e di responsabilità

Consapevolezza è il termine che può bene caratterizzare l’atteggiamento delle famiglie che hanno scelto di fare istruzione parentale. Consapevolezza civica e umana. In questi due ambiti naturalmente interrelati e complementari agisce con forza la consapevolezza che l’istruzione parentale può creare le condizioni perché l’essere umano, parte di una comunità, possa esprimere le sue migliori potenzialità. Consapevolezza legislativa, che individua un percorso solido nei campi normativi sia internazionali, universali che nazionali. Consapevolezza educativa e di istruzione derivata da riconosciute teorie e pratiche virtuose verificabili anche in Italia dove il fenomeno dell’istruzione familiare presenta una consistenza significativa oramai da almeno una decina di anni. Consapevolezza della gravità del momento
RELATORI

Sara Contavalli

Dopo 13 anni in campo amministrativo, interrotti per 3 anni dopo la nascita della prima figlia, ho deciso di cambiare radicalmente vita, assecondando la mia passione per il contatto con la terra e la cura degli animali, liberando così le mie energie mentali, per riprendere ed approfondire gli studi sui miei temi di interesse, quali la pedagogia, l’antroposofia e la genitorialità. Dopo la seconda gravidanza, a 15 anni di distanza dalla prima, mi sono completamente dedicata al mondo della maternità, formandomi come doula presso l’associazione professionale Mondo Doula e lavorando con le mamme e le famiglie. Sono studentessa al I anno di Antropologia presso l’Università di Bologna.

Giulia Pecis Cavagna

Insegnante con trentennale esperienza nella scuola pubblica, prima materna, poi elementare, da più di dieci nella scuola media. Ho lavorato con bambini e giovani diversamente abili, organizzato corsi di formazione per insegnanti e laboratori per bambini con difficoltà di linguaggio.

Alessandra Smania

Alessandra Smania si laurea, presso l’Ateneo Cà Foscari di Venezia, in Drammaturgia, Tecniche Artistiche e dello Spettacolo con una Tesi di riscrittura drammaturgica di Antigone da Sofocle, che le vale una Borsa di studio per il Festival di Bayreuth. Frequenta corsi di perfezionamento come attrice di teatro alla Scuola Europea per l’Arte dell’Attore a S.Miniato e al Teatro Stabile del Veneto. Dal 2010, dopo la nascita della prima figlia, si dedica alla scrittura, al racconto orale e alla narrazione corporeo-sensoriale in ambito socio-educativo, benessere, maternità, prima infanzia. Cura in qualità di editor la rubrica Biblioteca in Famiglia nel sito LAIF Italia . E’ in pubblicazione il suo primo libro di poesie e natura per tutte le età.

Sergio Leali

Papà di due ragazzi (16 e 18 anni) in istruzione parentale da nove anni, architetto, coniugato con Nunzia (insegnante di lingue straniere in istituto di scuole medie superiori). Cofondatore e presidente dell’associazione per l’istruzione famigliare LAIF. Laurea conseguita al Politecnico di Milano dopo aver seguito alcuni grandi maestri dell’architettura, dell’urbanistica del design e della didattica del progetto: Giorgio Grassi, Tomas Maldonado, Antonio Monestiroli, Giuseppe Campos Venuti, Flavio Caroli, Bruno Munari, Achille Castiglioni ed altri. Pluriennale esperienza come Amministratore comunale: consigliere anziano, assessore alla pubblica istruzione e cultura e sindaco. Già membro di consigli di classe e dei consigli di circolo di Salò e della Valtenesi, in provincia di Brescia. Autore di articoli pubblicati su riviste e all’interno di libri di cultura architettonica. Per la casa editrice Grafo ha pubblicato un volume dal titolo “Architetture religiose in Valtenesi”.

Rispondi